L'attrezzatura necessaria alla pratica

La tenuta che viene usata nell'allenamento si chiama appunto keikogi (keiko: allenamento, gi: uniforme) ed è la stessa generalmente usata per il Judo. Viene preferita questa versione con la tessitura a "chicco di riso" perchè più robusta e con maggiore capacità di assorbimento, può comunque essere utilizzato anche il keikogi del karate.

Nell'Aikikai viene portata la cintura bianca per i gradi che vanno dal mu-kyu (senza grado) al 1° kyu, gli yudansha (gradi dan) portano la cintura nera dal grado shodan (primo dan) in poi. Gli yudansha debbono inoltre indossare l'hakama, il tradizionale largo pantalone dei samurai.

Le armi studiate nella pratica dell'Aikido sono la spada (bokken), il bastone (jo) ed il pugnale corto (tanto). Questo studio (Aikiken e Aikijo) è complementare a quello delle tecniche a mano nuda ed ha come finalità il raggiungimento dell'armonia tra mente e corpo attraverso l'esecuzione dei kata in cui movimenti precisi, concentrazione e perfetta respirazione si combinano. Ai principianti di consiglia agli inizi di non spendere eccessivamente in armi di legno pregiato ma di acquistare armi che possano subire trattamenti duri senza troppe preoccupazioni. L'importante nell'acquisto dell'arma è di non scegliere comunque armi troppo mediocri, queste durante un urto potrebbero spezzarsi o scheggiarsi diventando pericolose per i praticanti.

Home page | cos'è l'Aikido | cos'è l'Aikitaiso | la pratica nel dojo | attrezzatura necessaria | storia dell'Aikido |
l'Aikikai d'italia | il nostro dojo | dove e quando | etichetta | contatti | links | news |